mercoledì 20 febbraio 2013

Morbidelli alla crusca

Alcune amiche mi hanno chiesto una ricetta "dolce" per la loro dieta. A quanto pare metà delle persone che conosco è perennemente a dieta e a volte mi chiedo se sia più una moda una vera necessità. Io resto comunque una sostenitrice del mangiare sano, di tutto un pò senza esagerazioni, bere molta acqua e fare attività fisica, anche perchè non potrei mai rinunciare ad una buona fetta di pizza o a una cucchiaiata della crema di tiramisù! 
Nella lotta alla ricerca della dieta perfetta, se prima era la dieta mediterranea, poi è stato il momento di quella depurativa, poi ancora di quella della frutta, infine siamo arrivati alla Dukan. Ebbene, mi sono informata e ho riadattato una ricetta, questa va bene per tutte e 4 le fasi della dieta (attacco, crociera, consolidamento, stabilizzazione), inoltre sono dolcetti con pochissime calorie e pochissimi  zuccheri quindi vanno bene per tutti!
Ingredienti per 1 plumcake o 12 morbidelli: 9 cucchiai di crusca di avena, 9 cucchiai di crusca di grano,  5 cucchiai di maizena, 1/2 bicchiere di latte, 1 yogurt total fage 0%, 3 uova, 2 cucchiaini di caffè solubile, 1/2 bustina di lievito per dolci, 14-16 gocce di dolcificate liquido tic, 2 cucchiaini di cacao amaro in polvere (facoltativo)
Preparazione: Passare nel tritatutto la crusca di avena e di grano in modo da renderle fine fine. Con il mixer mescolare i tuorli con lo yogurt, quindi unire il dolcificante liquido e poco per volta la farina di crusca ottenuta con la maizena. In un pentolino intiepidire il latte e sciogliervi il caffè. Unire il latte poco per volta al resto del composto continuando a mescolare. Se risulta troppo liquido aggiungere un cucchiaio di maizena, se troppo denso aggiungere latte. Aggiungere il lievito, mescolare, quindi unire gli albumi montati a neve amalgamando delicatamente. Distribuire il composto negli stampi (io ho utilizzato questi di Silikomart) riempiendoli per 3/4 e cuocere in forno a 180° per circa 20 minuti, fate la prova stecchino. Spolverate con un velo leggero leggero di cacao amaro.

p.s. questa versione è davvero poco zuccherosa, se non siete a dieta e preferite qualcosa di più goloso sostituite il dolcificante con 120 gr di zucchero.

14 commenti:

Mariangela Circosta ha detto...

Che bella presentazione, complimenti se ne possono mangiare tanti senza sensi di colpaaa!!!

Licia ha detto...

finalmente posso lasciarmi andare a qualche dolcetto! Buonissimi!!!

Memole ha detto...

Ma che bella ricettina!!!

SQUISITO ha detto...

nuova...nuovissima questa ricettina per me...corro ad appuntare!
un bacione

Valentina ha detto...

Che bellissima idea!!! Io non sono a dieta e non approvo molto la dieta Dukan... però questi morbidelli vanno bene sempre, dieta o no, sono stupendi e golosi! :D E poi ho delle amiche che seguono questa dieta, quale regalo migliore?! :D Grazie e complimenti, un bacione :)

Silvì ha detto...

ciao.....un pensiero per te, vieni a ritirarlo:
http://fornellifantasia.blogspot.it/2013/02/un-dolce-premio.html

ciao
Silvia

Cristina D. ha detto...

Ciao Laura, tu che sei così creativa sicuramente avrai un'dea per un dolcino per il mio contest ! Mi farebbe piacere se tu partecipassi

Valentina Minibonbons ha detto...

Saranno light.. ma sembrano molto buoni ugualmente!

Geillis ha detto...

Mi sono appunta rimessa a dieta per riperdere gli otto chili accumulati da agosto, causa stress, questi dolcetti sanissimi fanno proprio al caso mio!

Giulia ha detto...

Che carini! :) mi ispirano molto :) passa a trovarmi!! www.blondescake.com

Maria ha detto...

complimenti per la ricetta e per la presentazione sei molto brava ...un abbraccio !!!!!!!!!!!

Federica ha detto...

Sono d'accordo con te sull'importanza di una corretta educazione alimentare, con le giuste misure di tutto. Non approvo la dieta Dukan che trovo molto sbilanciata ma approvo invece i tuoi dolcetti che sembrano davvero buoni e sofficiosi. Bella la cupolotta cacaosa :) Baci, buona settimana

ogniricciouncapriccio ha detto...

nemmeno io approvo la dieta Dukan, mette davvero a dura prova l'organismo... comunque ho delle amiche che la stanno seguendo, magari li proverò così potranno mangiarli anche loro :)

Una Fetta Di Paradiso ha detto...

Ciao Laura, ti ho trovata per caso girovagando sul web!Bellissimo blog il tuo, mi sono iscritta!
Vale